Station Console è un'applicazione Desktop a 64 bit installata sul Server, che permette di configurare e monitorare tutti processi sui documenti.
Questo strumento rappresenta il punto di accesso per la configurazione e il controllo dello stato operativo del prodotto.

stationConsole

Il livello di automazione raggiungibile con l'utilizzo di Station è reso possibile dal potente motore di mappatura, accessibile dall'application console: esso consente di delineare regole, sia statiche che dinamiche, per l'estrapolazione dei dati dai vari documenti, a partire da un file di esempio configurato una volta per tutte.

Il tipo di mappatore utilizzato da Station dipende dal tipo di file a cui il template è associato.

Procedere alla mappatura di un documento è molto semplice. Per questo esempio considereremo un file PDF (fattura), per cui verrà impiegato un motore apposito.

Inizialmente Station propone un dataset da cui partire per identificare i dati di testata (MasterDataset), ma è possibile definire a proprio piacimento altri dataset e quindi campi ad essi associati. 

Generalmente i dati di testata (qui indicati in giallo), vengono definiti tramite regole statiche che ne identificano la posizione all'interno del documento.

I dati di riga invece (qui indicati in rosso), vengono definiti tramite regole dinamiche, che permettono di estrapolare il dato richiesto in differenti situazioni (articoli differenti, numero di pagine variabile, quantità o unità di misura diverse, ecc.)

1. Mappatura 001

 

Di seguito sono illustrati alcuni esempi di definizione di una regola dinamica. Oltre alle regole legate ai campi, anche le aree di inizio e di fine relative ad un dataset possono essere legate a regole dinamiche, per garantire la maggior flessibilità possibile.

2. Regola per estrarre dinamicamente le righe 001 DDT 2. Regola per estrarre dinamicamente le righe 002 RIGHE

Il dato estratto è associato ad un tipo (integer, float, Date, ecc.), ad una dimensione e ad eventuali regole aggiuntive (come per esempio uno startTag/endTag oppure un trim per le stringhe).

Dopo aver definito la posizione di tutti i campi e i dataset, è possibile testare in real-time il risultato ottenuto (qui riportato nella colonna a destra) ed apportare quindi eventuali modifiche.

3. Mappatura 001

I dati estratti potranno quindi essere "trasferiti" nella struttura comune del documento in uso (qui fattura), tramite l'apposito modulo Data Transform.

Il Data Transform permette di effettuare dei drag and drop per riportare i dati estratti dal documento (sulla destra), verso la struttura comune che interesserà i flussi successivi (caricamento su DB, ERP, ecc.).

4. DataTransform

Il Data Transform non opera solo una mera associazione, ma permette di specificare ulteriori opzioni, come ad esempio condizioni di visualizzazione (valorizzo il campo X con il dato A piuttosto che il B in base alle mie necessità), oppure l'inserimento di script ad hoc per manipolare il dato estratto (es. modificare il formato dell'ora o estrarre la nazione dalla partita IVA).

A struttura completata è possibile effettuare dei test per controllare il risultato ottenuto e verificare che i dati estratti siano corretti.

Ora la struttura è pronta e può essere impiegata nelle successive elaborazioni di Station.

Prenota una demo!

Per scoprire tutte le potenzialità del nostro software di automazione dei processi documentali inviaci la tua richiesta.

Richiedi demo

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare l'esperienza dell'utente ed il sito. Chiudendo questo messaggio accetti il loro uso. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy.